Time&Security

Sicurezza nei luoghi di lavoro

Tecnologie applicate alla prevenzione e protezione dei lavoratori

La realtà, purtroppo, ci pone davanti un numero sempre maggiore di infortuni sui luoghi di lavoro. Il crescente manifestarsi di questi incidenti ha portato lo staff tecnico specializzato di Time & Security a studiare come mettere a disposizione le proprie competenze per sviluppare soluzioni in grado di prevenire le situazioni di pericolo.

Il riferimento è il Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, e i disposti dell'art. 41 della Costituzione Italiana e dall'art. 2087 Codice Civile che obbligano i datori di lavoro a garantire l'integrità fisica e morale di tutti i lavoratori, tenendo conto della miglior tecnologia applicabile e tutto ciò che può essere fatto per evitare potenziali infortuni.
(cfr. testo art. 2087 codice civile).

Con il supporto della tecnologia RFid attiva e passiva, Time & Security ha integrato e sviluppato diverse soluzioni tecnologicamente avanzate da applicare alla prevenzione e protezione dei lavoratori nei luoghi di lavoro:
safety-move-check-points.jpg
Safety Move

Safety Move è la soluzione che rende più sicure le aree intorno a mezzi in movimento, attraverso un sistema di controllo perimetrale da installare su muletti, scavatori, ruspe, automezzi, etc. Grazie a questo sistema è possibile la rilevazione della presenza del personale (dotato di un trasponder) all'interno dell'area d'azione del mezzo stesso in movimento.

Quando il lavoratore dotato di TAG entrerà nell'area di lavoro del mezzo definita come area di pericolo, il guidatore è immediatamente avvertito da un segnale sonoro e visivo della presenza di personale entro il raggio di lavoro stabilito 10-15 metri. In questo modo è in grado di poter operare alla prevenzione di un'eventuale collisione.
funzionamento-dpi.jpg
DPI Check

I dispositivi di protezione individuale sono necessari per prevenire e proteggere il lavoratore, specialmente in ambienti particolarmente "difficili" quali cantieri edili, aree pericolose, in quota.

DPI Check permette di verificare se il lavoratore è dotato di tutti i DPI necessari alla protezione nel luogo di lavoro in cui si trova. Il sistema è in grado di verificare e monitorizzare il corretto impiego dei DPI per ogni singolo lavoratore.



Il personale viene dotato di un Trasponder Master (raccoglitore di dati) e di singoli Trasponder Slave da integrare in ciascun DPI. I trasponder segnalano al master la loro presenza, il quale registra sulla propria memoria i dati pervenuti durante la giornata.

Le informazioni registrate vengono scaricate e consultate attraverso un sistema di lettura Check Point installato nel luogo di lavoro. Ogni Set di DPI Slave è univoco e associato ad ogni singolo Master, in modo da poter utilizzare la soluzione anche sotto forma di sistema di identificazione personale per un'eventuale controllo degli accessi al cantiere e/o al luogo di lavoro.
transponder-attivo-dpi.jpg
Controllo Accessi Cantieri/Aree Pericolose

La soluzione è integrata nella piattaforma base e permette la gestione degli ingressi in cantieri e aree operative con eventuale regolamentazione di ulteriori accessi a zone ritenute pericolose. Il sistema controlla e tiene traccia di ogni ingresso e/o uscita dal cantiere, sia di personale sia di automezzi.

L'abilitazione viene effettuata in tempo reale con possibilità di videosorvegliare il varco ogni qualvolta avviene un evento. Essendo Web-Based, la piattaforma può essere gestita e controllata anche da remoto.

Con l'utilizzo della tecnologia RFid è possibile abilitare l'accesso a certe aree solamente al personale addetto, e in possesso dei DPI ritenuti necessari per lavorare in sicurezza in quella determinata area. La soluzione è adattabile ad ogni singola esigenza operativa e ad ogni ambiente si lavoro.
anti-crushing.jpg
Anti-Crushing

È un sistema integrato per la sicurezza dell'operatore in prossimità di macchinari fissi pericolosi all'interno delle arre di lavoro. Il sistema è dotato di due apparati, illuminatore e ricevitore, che vengono posizionati in prossimità del macchinario in maniera da identificare il personale addetto (dotato di TAG) che si trova accidentalmente oltre il limite di sicurezza.

Nel momento in cui il TAG posto sui DPI del personale addetto si trova all'interno dell'area pericolosa, il sistema emette un segnale visivo/sonoro fino eventualmente allo stop dell'impianto.


Vuoi un progetto personalizzato? Parlaci delle tue esigenze!